Ruolo e figure di riferimento per il tirocinio

Durante lo svolgimento del tirocinio, lo studente deve trovare le condizioni per sviluppare i propri talenti, le proprie potenzialità e nuove competenze e per cercare il senso e i significati educativi dentro la pratica quotidiana. Per raggiungere questo importante obiettivo formativo, è fondamentale che lo studente sia in dialogo con le figure di riferimento del suo tirocinio, ovvero:

  • il Tutor aziendale (presso la struttura ospitante)
  • il Tutor universitario e il Supervisore di tirocinio (nella sede del Corso di laurea, presso l'Università di Parma)

 

Tutor aziendale 
Durante il tirocinio è il punto di riferimento dello studente nella sede del tirocinio e lo coinvolge nelle varie attività per raggiungere gli obiettivi condivisi nel progetto formativo sottoscritto.

Al termine del percorso di tirocinio, verrà chiesto al Tutor aziendale una valutazione relativa all'andamento del tirocinio e al raggiungimento degli obiettivi da parte del tirocinante.

 

Supervisore di tirocinio
E’ la figura che accompagna lo studente durante tutto il percorso di tirocinio in merito alle questioni organizzative, amministrative e formative. Il Supervisore di tirocinio si occupa anche di gestire i rapporti con gli Enti ospitanti per la collocazione degli studenti e si confronta con i Tutor aziendali per analizzare temi, problemi e opportunità legati alla gestione dei singoli tirocinanti nella struttura.

 

Tutor universitario
E’ il docente referente, che garantisce e valuta la valenza formativa e scientifica del progetto di tirocinio, anche in relazione al più ampio percorso di studio dello studente. I docenti referenti, con le relative aree di competenza, sono indicati qui

 

 

Al fine di garantire un'esperienza formativa di qualità per lo studente, è dunque necessario un continuo confronto tra studente, Ente ospitante e Università.